Camilla Madinelli (L'Arena, quotidiano di Verona)

Il nuovo strumento dell'Economics Living Lab garantisce migliore equità delle spese a carico

venerdì 11 maggio 2018 

L'Economics Living Lab (Ell), «spin off» dell'Università di Verona che fa da ponte tra ateneo, ricerca e territorio, mostra anche a Negrar cosa è capace di fare a favore di una maggiore equità delle spese a carico dei nuclei familiari. Lo fa mediante il «Fattore Famiglia», nuovo strumento messo a disposizione del Comune, a sostituzione del sistema Isee, per stabilire a chi concedere rette agevolate per i servizi scolastici a partire dall'anno 2018-19. «Ad oggi, oltre a Negrar, adottano il "Fattore Famiglia" i Comuni di San Pietro in Cariano, Bussolengo, Sona, Castelnuovo del Garda, Grezzana, Cerea, Nogarole Rocca e Minerbe», spiega Maikol Furlani per Ell «e moltissimi altri, tra cui Verona, stanno seguendo la fase preliminare di adesione».Il motivo di tanto successo? Presto detto, per i suoi ideatori: perché lo strumento risponde a una domanda di maggiore equità nella distribuzione delle risorse per i programmi di welfare e nella tariffazione dei servizi di pubblica utilità molto sentita dalle amministrazioni locali. La sua storia parte da lontano, ossia nel 2010-2011, in seguito a un progetto di ricerca avviato tra i Comuni di Castelnuovo del Garda, Zevio e Nogarole Rocca e il Dipartimento di Scienze economiche dell'Università scaligera, con la responsabilità scientifica del professor Federico Perali, docente di Politica economica.Ma dopo anni di ricerca, sviluppo e sperimentazione sul campo, il «Fattore Famiglia» è stato trasformato dall'Economics Living Lab a tutti gli effetti in un servizio gestito direttamente ed erogato ai Comuni.Il tutto ben si sposa, infatti, con gli obiettivi della cooperativa sociale nata a fine 2015 in seno all'ateneo di Verona «con lo scopo di trasformare la ricerca accademica in prodotti e servizi da rendere disponibili al territorio» continua Furlani. «Ell ha principalmente due anime: una sociale, con servizi che vanno dal "Fattore Famiglia" alle valutazioni d'impatto sociale, ed una economica, dalle matrici di contabilità sociale territoriali alle valutazioni di sostenibilità economica di progetti e politiche economiche, entrambe supportate da strumenti e tecniche informatiche all'avanguardia».Mica per niente ne fanno parte docenti e ricercatori universitari, professionisti ed imprenditori. «Fattore Famiglia» viene messo a disposizione delle famiglie anche di Negrar tramite il portale www.nuovoff.it